Pozze di Malbacco: cascate in Versilia

Piscine di Malbacco: cascate naturali in Versilia. In questo post troverete informazioni pratiche per visitare le pozze di Malbacco e come arrivare.

Trascorrendo da sempre molto tempo in questa zona del litorale toscano, questa estate 2021 ero alla ricerca di qualcosa di alternativo da visitare in Versilia; qualcosa di diverso da fare tanto per allontanarmi dalla monotonia delle spiagge affollate.

Dopo aver visitate l’anno precedente le cascate di Candalla, ecco la soluzione giusta: le pozze di Malbacco.

pozze di malbacco

Malbacco: cascate naturali vicino a Marina di Pietrasanta

Le pozze di Malbacco possono rappresentare una divertente escursione di una giornata quando vi trovate in Versilia e avete voglia di vedere una meta meno conosciuta. Qui potete fare un tuffo in acqua e rilassarvi allontanandovi dal caldo e dalla folla della spiaggia.

Malbacco si trova in una cornice suggestiva, ai piedi della Alpi Apuane, vicino a Seravezza – un borgo carino che merita una sosta.

Cascate di Malbacco

Le cascate di Malbacco sono esattamente 5 e si snodano lungo una strada in salita. Percorrendo questa strada trovate le polle di Malbacco ben segnalate con dei cartelli numerati a bordo strada.

  1. Desiata
  2. Fosso del Monte
  3. Fosso di Rimone
  4. Cappello
  5. Le Ruote

Prima di quella che ufficialmente è indicata come numero 1, ce n’è un’altra – la potete vedere appena arrivati nella località di Malbacco – e che merita anche questa assolutamente una sosta.

Fra le 5 piscine di Malbacco quella più conosciuta è la numero 4. Ma attenzione, non fate come me che ho preso il sentiero sbagliato e non ho visto lo spot più famoso delle Cascate di Malbacco: lo scivolo naturale (Pozza della Madonna). Una volta arrivati al cartello che indica il numero 4 e scesi per il sentiero, infatti, vi troverete di fronte ad un bivio: scendendo giù si trova una piscina turchese sicuramente molto bella e ideale per starsene un po’ a mollo, ma lo scivolo si trova invece prendendo il sentiero che sale e rimane sulla destra.

Al momento della mia visita alle pozze di Malbacco non avevo ben capito dove fosse questo scivolo e dunque me lo sono ingenuamente perso; peccato! Comunque, lo scivolo di Malbacco – molto scenografico e sicuramente divertente – è alto circa dieci metri; qui è possibile scivolare giù nella piscina, tuffarsi o addirittura arrampicarsi sulla parete rocciosa con una corda, per arrivare in cima alla cascata e tuffarsi così dall’alto.

malbacco cascate

Pozze di Malbacco come arrivare

Le piscina di Malbacco sono piuttosto semplici da raggiungere.

Potete direttamente impostare “polle di Malbacco” sul navigatore; una volta superati alcuni piccoli centri abitati come Corvaia, Seravezza, Riomagno, alla fine arriverete al paese di Malbacco. Una volta oltrepassato il cartello della località, sulla sinistra trovate un primo parcheggio con le prime piscine non segnalate; per sicurezza, in particolare se arrivate nel weekend d’estate dopo le 11, potete anche parcheggiare qui. Altrimenti, proseguite ancora lungo la strada fino ad arrivare ad un parcheggio più ampio dal quale poi inizia la ZTL.

Da qui proseguite a piedi lungo una strada in salita di circa 2km lungo la quale trovate segnalate le cinque piscine naturali.

piscine di malbacco

Piscine di Malbacco: consigli per la visita

Devo essere sincera, non ho trovato molto impegnativi i percorsi per raggiungere queste famose cascate in Toscana – come invece avevo spesso letto online. Se seguite la strada principale asfaltata, farete sicuramente della fatica – in particolare d’estate sotto il sole – ma ho visto bambini cavarsela tranquillamente.

Nonostante questo non sottovalutate la gita; vi consiglio assolutamente di indossare un abbigliamento comodo e scarpe da ginnastica – addirittura da trakking se le avete.

Per rilassarsi nelle diverse piscine potete portare un telo da mare e stenderlo dove preferite – e dove è possibile.

malbacco

Ma il consiglio più prezioso che posso darvi è quello di arrivare alle cascate di Malbacco alla mattina presto. In particolar modo se pensate di organizzare un’escursione a Malbacco durante un weekend estivo. Arrivare prima delle 9:30 è l’ideale per trovare agevolmente parcheggio e godere di un po’ di calma e spazio. Dopo le 11:30 la situazione diventa piuttosto caotica.

Siete curiosi adesso di visitare le pozze di Malbacco?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quali avvisi vuoi ricevere?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.