Visitare Machu Picchu: quando andare, come arrivare e altre info

Visitare Machu Picchu, una delle 7 meraviglie del mondo moderno, è probabilmente il motivo principale di un viaggio in Perù. Ma come organizzare la visita? Quando andare a Machu Picchu? Come arrivare a Machu Picchu ed Aguas Calientes? Quanto costa? In questo post cercherò di rispondere alle domande necessarie per organizzare al meglio una visita a Machu Picchu creando quindi una breve guida pratica che spero possa risultarvi utile durante l’organizzazione di un viaggio in Perù.

Machu Picchu quando andare

Una delle domande che più preoccupano i viaggiatori è: qual è per Machu Picchu il periodo migliore? E per il Perù in generale ovviamente.

La stagione migliore è quella secca che coincide con la nostra estate, cioè da maggio a metà settembre. La temperatura è certamente più bassa, da loro è inverno, ma le piogge sono quasi inesistenti e di giorno il clima è generalmente soleggiato e si sta bene. La situazione è questa nella zona andina, quella con più cose da vedere in Perù quando si segue un classico itinerario 2-3 settimane. Per la zona amazzonica il clima è diverso.

Sicuramente agosto sarà il mese più affollato, ma non fatevene un problema se come in molti potete viaggiare più a lungo in quel periodo.

Noi abbiamo visitato Machu Picchu ad inizio ottobre, abbiamo trovato nebbia e una leggera pioggerella la mattina prestissimo ma con il passare del tempo il cielo si è un po’ aperto e le temperature erano gradevoli.

machu picchu mattina presto

la foto è stata scattata dal mio boyfriend Gianni Nutini, ci tiene a ricordarlo 😉

Biglietto per Machu Picchu

Prima ancora di affrontare la questione su come arrivare a Machu Picchu dovete pensare al biglietto di ingresso e se desiderate salire anche su Huayna Picchu e su Montaña. Si tratta di 2 rilievi vicino al sito dai quali potete godere di una bellissima visuale sul sito. Informatevi bene con chi ha affrontato questa escursione, perché so che la salita a Huayna Picchu è molto impegnativa. Pensate che in certi tratti siete letteralmente in verticale e dovrete salire con l’aiuto di scalette.

Il biglietto per Machu Picchu può essere acquistato in modalità fai da te sull’unico sito ufficiale del governo (apritelo da pc perché sullo smartphone non funziona). Sul sito dovete pagare con carta VISA e ricordarvi di stampare i biglietti da presentare in forma cartacea. Il biglietto costa circa €40.

Questa soluzione è particolarmente raccomandata a chi viaggia in alta stagione (agosto) e ha i giorni contati. Infatti c’è un numero massimo di ingressi giornalieri (2500 persone al giorno) e se avete delle tappe serrate è meglio prenotare da casa per non rischiare di far saltare tutti i piani. A maggior ragione se volete aggiungere alla visita di Machu Picchu anche quella di Huayna Picchu o Montaña, per i quali gli ingressi giornalieri sono ancora meno (per la prima 400 e per la seconda 800).

Se invece non viaggiate nella classica alta stagione o avete diversi giorni a disposizione e non un itinerario preciso, potrete occuparvene anche quando arrivate a Cusco.

Noi ad inizio ottobre abbiamo prenotato tutto (biglietto + treno) con un’agenzia 2 giorni prima della visita, senza problemi e senza incontrare una grossissima differenza di prezzo. Questo probabilmente anche perché viaggiavamo in bassa stagione.

veduta machu picchu

Come funzionano gli ingressi?  L’ingresso normale al sito è suddiviso in due turni: dalle 06:00 alle 12:00 e dalle 12:00 alle 17:30. Sempre due turni anche per Huayna Picchu: dalle 7.00 alle 8.00 oppure dalle 10.00 alle 11.00. Per Montaña Machu Picchu invece c’è un solo turno: dalle 7.00 alle 11.00.

Ricordatevi che non potete entrare e uscire dal sito per più di 2 volte. E una piccola curiosità: noi non lo abbiamo fatto perché ce ne siamo dimenticati, ma se all’ingresso date il vostro passaporto vi apporranno un bellissimo timbro come se foste entrati in un nuovo paese.

 

Machu Picchu come arrivare

Le soluzioni per arrivare a Machu Picchu sono almeno 3 e dai costi differenti:

  • treno fino a Aguas Calientes

Aguas Calientes è il paese dal quale partono i bus che risalgono fino alle rovine di Machu Picchu e dove dormirete la sera prima in tempo per mettervi in fila la notte e salire.

I treni per Aguas Calientes partono dalla stazione di Poroy, a circa 20 minuti da Cusco e leggermente più cari, oppure da Ollantaytambo nella valle sacra degli inca. Noi siamo partiti proprio da quest’ultima perché il giorno prima ne avevamo approfittato per fare un tour nella valle sacra.

Il treno potete prenotarlo autonomamente sul sito di PeruRail scegliendo fra le varie tipologie. I treni per Machu Picchu non sono per niente economici, soprattutto in alta stagione, e vi ritroverete a spendere almeno 100€ per l’opzione più economica (ancora di più se partite da Poroy invece che da Ollantaytambo).

Il treno impiega circa un’ora e trenta da Ollantaytambo a Aguas Calientes e al ritorno, fino a Poroy, impiega quasi 3 ore e mezza. Tranquilli, il tempo passerà bene perché il treno che conduce a Machu Picchu passa in mezzo alle montagne e vi gusterete così un bellissimo panorama verdeggiante sorseggiando un tè gentilmente offerto dal servizio a bordo.

machu picchu interno

quante foto abbiamo visto di Machu Picchu che non fossero la classica veduta dall’alto? Poche. Ecco, questo è uno scorcio di quello che si vede quando si scende e si passeggia nella “città”

  • mini bus fino a Hydroelectrica e poi cammino

La soluzione con il mini bus fino a Hydroelectrica è la più economica di tutte. Le varie agenzie vendono questa soluzione per arrivare a Machu Picchu a circa 20/25 dollari. Come funziona? Circa 7/8 ore di viaggio in bus fino a Hydroelectrica e poi da lì un paio di ore di camminata lungo i binari del treno fino al paese di Aguas Calientes.

Sicuramente questa è la soluzione migliore per chi non ha problemi di tempo e vuole risparmiare al massimo. L’unica pecca è che il viaggio in mini bus sembra essere molto pericoloso. Se c’è chi non si pente affatto della scelta, ho sentito anche qualcuno che invece ha avuto molta paura del percorso a causa delle condizioni della strada in alcuni punti che diventava strettissima al fianco di precipizi vari.

Ecco, noi il tempo ce l’avevamo anche ma di prendere uno spavento o rischiare concretamente per risparmiare 100€ anche no. Ma ognuno tragga le proprie conclusioni e parli con qualcuno che ha sperimentato veramente questo modo economico per arrivare a Machu Picchu.

  • trekking da Cusco

Altro modo per raggiungere Machu Picchu, direi il più affascinante di tutti, è quello di percorrere l’antico cammino Inca o qualche altre simile percorso di trekking come il Salcantay Trek.

Questi trekking richiedono dai 2 ai 4 giorni di tempo, non sono per niente economici (si parla di almeno 400€ per il classico Inca Trail) e soprattutto vanno prenotati con mesi e mesi di anticipo. Sicuramente una bella spesa ma anche una grande soddisfazione e prova per gli amanti del trekking.

lama a machu picchu

Da Aguas Calientes alle rovine di Machu Picchu

Una volta arrivati a Machu Picchu pueblo, così è soprannominato il paese ai piedi della rovine, passerete qui una notte giusto in tempo per mettere la sveglia prestissimo e mettervi in fila per salire al sito con i primi bus.

I primi bus partono alle 5:45 e il sito, che si raggiunge in 20 minuti, apre alle 6:30. Per riuscire a prendere almeno uno dei primi 10 bus vi consiglio di mettervi in fila almeno verso le 3/3:30. Noi siamo arrivati alle 3:45 e ce l’abbiamo fatta comunque anche se non eravamo tra i primissimi.

La salita in bus costa 24$ andata e ritorno. Potete anche salire e scendere a piedi ma la trovo una fatica veramente inutile. Il percorso non è panoramico, non c’è niente di che da vedere, è parecchio in salita e vi ci vorrà più di un’ora. Tutte energie tolte alla visita di Machu Picchu. Al massimo, se siete proprio al risparmio potete decidere di scendere a piedi che sicuramente costerà meno fatica. Ma considerate che la visita all’interno vi stancherà abbastanza con tutto il sali scendi che c’è.

I biglietti del bus si acquistano proprio in corrispondenza della fila, dall’altro lato della strada ci sono due piccole biglietterie che chiudono la sera tardi e aprono la mattina presto.

Una volta raggiunta l’entrata di Machu Picchu potete scegliere una delle tante guide che stanno attendendo i turisti. Visitare Machu Picchu senza guida non ha molto senso, almeno che non siate già degli esperti di vostro del sito.

Machu Picchu dettaglio

 

3 thoughts on “Visitare Machu Picchu: quando andare, come arrivare e altre info

  1. Stavo giusto cercando info su come raggiungere Machu Picchu ed il tuo post è arrivato puntuale. Anche io avrei optato (e spero di optare) per il trenino, alla fine 100 euro non sono niente rispetto al rischio che puoi prenderti con il pulmino…e da quanto ho capito il pericolo è anche bello grosso.
    E comunque Gianni ha fatto benissimo a pretendere la paternità della foto, perchè è veramente spettacolare!
    Come hai fatto benissimo a mettere immagini diverse da quelle che puntualmente troviamo; fino a oggi, credo che si contino sulle dita di una mano le foto che ho visto dell’interno della città.
    Questi post sono davvero utili e ben fatti, mi stai togliendo un sacco di dubbi…

    1. Marghe, grazie mille dei complimenti mi fanno troppo piacere! Credo che tu faccia bene a prendere il treno, perché oltre al pericolo se non hai troppi giorni ne perdi davvero 2 interi solo di viaggio e credo che non ne valga la pena…a meno che uno non viaggi per qualche mese. Fammi sapere eh se prenoti 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *