La Città della Scienza di Valencia: cos’è e come visitarla

La Città delle Arti e della Scienza di Valencia è ormai diventata un’icona, un’emblema, il simbolo della città spagnola presente nelle cartoline e nell’immaginario comune. L’attrazione principale è l’Oceanografico di Valencia, il più grande acquario di Europa.

La Ciudad de las Artes y las Ciencias di Valencia è stata costruita poco più di 20 anni fa ed occupa un’area totale di circa 350.000 km2.

Questa tappa è un must da inserire nel vostro itinerario di viaggio a Valencia.

Ciudad de las Artes y las Ciencias

Hemisfèric e Palau de les arts

L’attrazione più importante di Valencia è famosa anche per essere stata costruita dall’archistar valenciana Santiago Calatrava. Valencia ha sicuramente incrementato il suo turismo e la sua fama grazie a questa opera che rimarrà per sempre nelle storia, ma non per questo Calatrava e il suo genio sono immuni alle critiche..anzi.

Come per la maggior parte dei progetti di Calatrava anche i lavori per completare questo incredibile complesso hanno superato di molto (si parla di 45 milioni di euro) il preventivo iniziale e riscontrano problemi strutturali che richiedono manutenzione extra. Pensate inoltre che per problemi di budget una delle opere, l’Àgora, non è ancora stata completata.

Se lasciamo perdere tutti questi problemi e vediamo quest’opera solo per quello che è non possiamo che rimanerne stupiti e affascinati per la sua bellezza e la sua imponenza che ci travolgono non appena la scorgiamo in lontananza mentre percorriamo il vecchio letto del fiume Turia dove oggi si trovano dei giardini.

Città della Scienza di Valencia: le opere

Ma quali sono le singole opere che compongono la Città delle Arti e della Scienza di Valencia?

  • Palau de les Arts Reina Sofia

Questo complesso delle arti ha una forma che ricorda il guscio di uno scarafaggio, ricoperto di lucidi mosaici e contornato da piante. Il Palazzo delle Arti è composto da 4 teatri e l’unico modo per accedervi è quello di avere il biglietto per uno spettacolo o partecipare ad una delle visite guidate. Il biglietto standard per la visita costa € 10,60 e a questa pagina trovate tutti i dettagli delle tariffe e degli orari.

città delle arti e della scienza valencia

Palau de les arts

  • Hemisfèric

L’occhio socchiuso, l’occhio della saggezza, l’occhio attraverso il quale il visitatore osserva qui dentro il mondo in maniera diversa. L’Hemisfèric è essenzialmente una sala proiezioni caratterizzata da un enorme schermo curvo da 900 metri2 dove si può assistere alla proiezione di filmati di circa 50 minuti sperimentando una visione unica. Al momento dell’entrata si può prenotare il proprio posto per una delle proiezioni della giornata, a seconda dell’orario e del film che preferite. Il costo del biglietto standard è di € 8,80 e per quello ridotto di € 6,85.

  • Museo de las Ciencias Principe Felipe

Si tratta del classico museo della scienza adatto ai bambini, interattivo e pieno di oggetti da toccare e con cui giocare e sperimentare per imparare divertendosi. Suddiviso su tre piani principali di circa 8.000 m2 ciascuno, questo tipo di museo non è il mio genere ma sicuramente un giro al suo interno ne vale la pena per la particolarità e la bellezza della sua struttura che ricorda lo scheletro di un dinosauro. L’entrata costa € 8 e € 6,20 per il ridotto.

Museo de las Ciencias Principe Felipe

lo scheletro del Museo de las Ciencias Principe Felipe

  • Umbracle

L’unica opera del complesso della Città della Scienza di Valencia all’interno della quale si può entrare gratuitamente. L’Umbracle è una scenografica passerella lunga 320 metri contornata da piante e sormontata da un bel soffitto a costoloni bianchi. Al di sotto di esso si trova un parcheggio a due piani. Nelle sere d’estate questo particolare giardino si trasforma in un bar tutto illuminato e in discoteca al piano terra.

umbracle valencia

  • Oceanogràfic

Aperto nel 2003 l’Oceanografico di Valencia è il più grande acquario d’Europa e a differenza di come siamo abituati ad intendere uno spazio come questo l’acquario di Valencia è suddiviso in vari edifici che riproducono differenti zone climatiche dai quali si entra e si esce. Qui si trova tutto quello che ci si può immaginare di trovare all’interno di un acquario, ma per me le vasche più interessanti dell’acquario di Valencia sono state quelle dei trichechi e delle meduse; ovviamente anche il tunnel dove si è circondati da squali e li si può ammirare da ogni angolazione. All’interno dell’oceanografico c’è anche un delfinario dove si svolge una volta alla mattina e una alla sera uno spettacolo. Il ristorante sottomarino è l’edificio più emblematico dell’oceanografico di Valencia per la particolare forma del suo tetto progettato da Felix Candela e che ricorda una ninfea; qui i clienti con meno problemi di soldi di me possono mangiare circondati dai pesci. Il biglietto d’entrata all’oceanografico è quello più caro: € 29,70 per l’intero e € 22,30 per il ridotto.

Oceanogràfic valencia voliera

voliera

Oceanogràfic valencia

vasca delle meduse

oceanografico valencia

tunnel degli squali

Oceanogràfic di valencia

ristorante sottomarino

Biglietto per la Città della Scienza di Valencia

Come avete visto, ogni attrazione all’interno della Città delle Arti e della Scienza di Valencia ha un prezzo a sé e potete scegliere di visitare anche solo una di queste opere. Ma esistono avarie combinazioni possibili che vi permettono di risparmiare ed entrare in almeno 2 di queste attrazioni ad un prezzo vantaggioso:

  • Hemisfèric + Museo della Scienza = € 12,60
  • Hemisfèric + Oceanogràfic = € 31,90
  • Museo della Scienza + Oceanogràfic = € 31,30

Il biglietto congiunto che invece comprende tutte e 3 le maggiori attrazioni (Hemisfèric, Museo della Scienza e Oceanogràfic) costa € 37,90. La particolarità di questo biglietto è che potete utilizzarlo per entrare fino a 3 giorni consecutivi.

Io ho utilizzato proprio questo ultimo biglietto che comprende tutte le attrazioni perché non volevo perdermi niente. Il mio biglietto l’ho prenotato online prima della partenza per non dovermene preoccupare il giorno stesso una volta arrivata sul posto. Mi sono affidata a Musement dove trovate ingressi ed esperienze per ogni parte del mondo. Su questa pagina nello specifico trovate i biglietti disponibili per visitare la Ciudad de las Artes y las Ciencias di Valencia.

La visita della Città della Scienza devo dire che ci ha preso quasi tutto il giorno, il complesso è veramente grande quindi mettete in conto di avere una giornata intera a disposizione solo per questo aspetto di Valencia.

Se proprio volete saltare qualcosa della visita io penso che l’Hemisfèric sia l’attrazione più trascurabile fra tutte.

città della scienza valencia

Post scritto in collaborazione con Musement

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.