Itinerario Amsterdam in 4 giorni: cosa visitare

In questo post vi propongo un itinerario ad Amsterdam in 4 giorni per apprezzare al meglio questa bella città spesso conosciuta solo superficialmente per i motivi sbagliati.

Quella ad Amsterdam per me è stata veramente un’esperienza speciale, perché si tratta del mio primo viaggio in solitaria unito a Bruxelles e a Bruges.

Nonostante il tempo un po’ ballerino e le temperature tiepide (era agosto) ho amato subito questa città.

Perché Amsterdam non è affatto solo il quartiere a luci rosse o i coffee shop dove fumare in libertà: Amsterdam è moltissimo altro.

Amsterdam è affascinante, romantica e decadente al punto giusto. Con i suoi canali e i battelli che li solcano, i fiori ovunque, le migliaia di biciclette parcheggiate ad ogni angolo, le casine del centro strette strette e lunghe lunghe.

amsterdam in 4 giorni

cosa vedere a amsterdam

Amsterdam è abbastanza raccolta ed è facile da girare a piedi e se vuoi fare una gita di un giorno da qualche altra parte (come ho fatto io andando a vedere i mulini a Zaanse Schans) è ben collegata con il resto del paese grazie alla rete ferroviaria.

Vediamo allora cosa inserire in un itinerario ad Amsterdam in 4 giorni. 

Itinerario Amsterdam in 4 giorni: cosa visitare

    1. Piazza Dam

      Piazza Dam è il cuore pulsante di Amsterdam; è qui infatti che verso il 1270 venne fondata la città. Oltre a fare da palco per i numerosi artisti di strada che si esibiscono tutto il giorno, nella piazza si trovano anche il Nationaal Monument (obelisco in ricordo delle vittime della II guerra mondiale), il Palazzo Reale (aperto per le visite e oggi essenzialmente utilizzato per cerimonie), il museo di Madame Tussauds e la Nieuwe Kerk, dove si celebrano i matrimoni reali.

      Nelle vie circostanti potete dedicarvi allo shopping.

    2. Bloemenmarkt – il mercato dei fiori

      Il mercato dei fiori, in particolare dei tulipani ovviamente, ha luogo lungo le rive del Singel. Qui potete fare incetta di semi di ogni tipo per provare a riprodurre un po’ di Olanda a casa vostra.

      E se non avete il pollice verde, come me, potete anche comprare perfetti fiori finti o semplicemente souvenir di ogni tipo.

      Un must da inserire nel vostro itinerario ad Amsterdam in 4 giorni.

      amsterdam cosa visitare: mercato dei fiori

    3. Casa di Anna Frank

      Si tratta della casa in cui Anna e la sua famiglia vissero nascondendosi dal luglio 1942 ad agosto 1944.

      Attraverso una libreria girevole si accede all’appartamento segreto dove troviamo cimeli dell’epoca e ricostruzioni di come la famiglia dovesse vivere in quelle condizioni.

      Oltre ad alcuni oggetti e mobili, vi si trova il diario originale custodito in una teca e alcune lettere del padre di Anna, Otto.

      A rendere il tutto ancora più toccante ci sono testimonianze in video e foto che ci raccontano la realtà di quei tempi in città per la famiglia Frank.

      Se avete intenzione di visitare la casa di Anna Frank ad Amsterdam vi consiglio di comprare il biglietto online per evitare la fila.

    4.  Rijksmuseum

      Del Rijksmuseum vi ho in realtà già parlato più approfonditamente in un post a parte che trovate qui. Questo museo – sempre in Museumplein – infatti mi ha davvero colpito ed affascinato.

      Il palazzo che lo ospita è veramente bellissimo e al suo interno, oltre ad una magnifica libreria, si trovano importanti e famosissime opere della pittura fiamminga come “La Ronda di notte” di Rembrandt, “La lattaia” e “La lettera d’amore” di Vermeer.

      Rijksmuseum Amsterdam

    5. Il Van Gogh Museum

      A Museumplein, la piazza con un grande giardino dove rilassarsi e la famosa scritta I Amsterdam, si trova il famoso museo dedicato al più grande pittore olandese.

      In questo complesso moderno si trovano dalle prime opere sperimentali fino ai più famosi dipinti, come: “I mangiatori di patate”, “I girasoli” e “La camera di Vincent ad Arles”.

      Il venerdì sera il museo rimane aperto fino a tardi e potete partecipare ad eventi culturali gratuitamente.

    6. Begijnhof

      Il Begijnhof è un ex convento di beghine, un ordine cattolico di donne nubili o vedove che si prendevano cura degli anziani. Adesso è un complesso di case destinato ad anziani o studenti con poche disponibilità economiche.

      Si tratta essenzialmente di un bel cortile tranquillo con statue circondato da tipiche casette.

      All’interno del Begijnhof si trova una chiesa “clandestina”, una Chiesa inglese e la più antica casina in legno (al numero 34) dell’Olanda.

      amsterdam cosa visitare: Begijnhof

    7. Quartiere a luci rosse

      Spesso si è portati a pensare che questa zona di Amsterdam sia particolarmente pericolosa e da evitare. Magari non la visiterei a mezzanotte da sola ma nel resto della giornata e anche sull’ora di cena il quartiere a luce rosse di Amsterdam l’ho trovato sicuro e molto frequentato dai semplici turisti come noi.

      Qui poi non ci sono solo le famose vetrine ma si trovano anche storici caffè e begli edifici. Per questo lo ritengo tra le cose da vedere assolutamente ad Amsterdam, anche solo per curiosità.

      La via più famosa del quartiere è la strettissima Trompettersteeg.

    8. Rembrandtplein

      Rembrandtplein è uno dei fulcri della vita notturna di Amsterdam, caratterizzata da bar con tavolini all’aperto ed alcune discoteche.

      Se vi trovate a visitare questa piazza la vostra attenzione però sarà subito attratta da un complesso di statue al suo centro. Oltre alla statua del pittore che dà il nome alla piazza, dal 2006 c’è anche una rappresentazione scultorea del famoso quadro “La Ronda di notte”.

      amsterdam in 4 giorni: rembrandtplein

    9. Il giro in battello sui canali

      Un giro sui battelli lungo i canali cittadini è una di quelle cose da inserire assolutamente in un itinerario ad Amsterdam in 4 giorni.

      Romantico e suggestivo, un battello vi porterà alla scoperta di angoli nascosti ed inusuali della città da un punto di vista insolito e speciale, scivolando via lungo i canali e sotto i ponti più famosi.

      Tra i punti più interessanti che potete percorrere ci sarà il Reguliersgracht, detto “il canale dei sette ponti” da visitare soprattutto di sera quando saranno già illuminati dalle lucine. Altro ponte interessante da raggiungere con una passeggiata è il Magere Brug, un ponte girevole da vedere dopo l’ora del tramonto.

      itinerario Amsterdam: vista di notte
      itinerario amsterdam di notte
      cosa fare a amsterdam

    10. Albert Cuypmarkt

      Il più grande e animato mercatino di Amsterdam vanta sì souvenir kitsch ma anche oggettistica interessante e soprattutto tanto street food. Aggiratevi tra le bancarelle per scoprire i pezzi più unici e fermatevi per gustare qualche piatto tipico come lo stroopwafel, un biscotto composto da due sottili wafer tra i quali è spalmato dello sciroppo al caramello.

    11. Vondelpark

      Quando ho visitato Amsterdam avevo il mio ostello (consigliato! Anche per coppie e famiglie) proprio di fronte a questo enorme parco cittadino.

      Nelle belle giornate di sole qui vengono a rilassarsi tanti giovani. Li trovi a leggere, a prendere il sole, a giocare a pallone e molti a giro in bicicletta.

      I laghetti e i sentieri di Vondelpark sono l’ideale per una passeggiata fuori dal caos cittadino.

      itinerario amsterdam 4 giorni

    12. Tempio Buddista

      Il Santuario di Guan Yin non rientra solitamente nei classici itinerari di Amsterdam dei turisti, e questa è una ragione in più per inserirlo nel vostro!

      Costruito nel 2000, è il primo tempio buddista  in stile imperiale cinese d’Europa. Un luogo mistico, affascinante, particolare e curato nei dettagli. All’interno potrete trovare pochi fedeli a pregare e rispettosamente accendere anche voi un bastoncino d’incenso al cospetto del grande Buddha.

      itinerario amsterdam 4 giorni: tempio

    13. Biblioteca Centrale di Amsterdam

      Della biblioteca centrale di Amsterdam vi ho già parlato. Questa è una tappa obbligata per chi ama i libri e per chi vuole inserire qualcosa di moderno e inusuale nel proprio itinerario ad Amsterdam.

      Perfetta anche per una pausa pranzo con vista sulla città.

    14. Houseboat Museum

      Lungo i canali di Amsterdam sono adagiate delle imbarcazioni che fungono da vere e proprie case, dalle più belle e raffinate ad altre più vintage che necessiterebbero di un ritocchino. Tutte però hanno in comune un grande fascino che inevitabilmente porta a chiedersi come sarebbe vivere su una di queste imbarcazioni.

      Visitando l’houseboat Hendrika Maria è possibile scoprire questa realtà dall’interno, scoprendo sia le comodità che le difficoltà di una vita sull’acqua.

      amsterdam in 4 giorni

Oltre a passeggiare nei quartieri dove si trovano le attrazioni, curiosare nei mercatini e negozietti vintage, visitare un coffee shop e prendere un caffè in qualche localino hipster, per completare il vostro itinerario ad Amsterdam in 4 giorni inserite la visita ai mulini a vento di Zaanse Schans.

9 thoughts on “Itinerario Amsterdam in 4 giorni: cosa visitare

  1. Solo a vedere le foto mi viene voglia di andare a prenotare, ormai è troppo tempo che siamo fissati con Amsterdam, poi per un motivo o per l’altro diamo la precedenza ad altre città… basta, non possiamo più aspettare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.