Siviglia: cosa vedere in 3 giorni. Itinerario e consigli.

Cosa vedere a Siviglia in 3 giorni? In questo post vi racconterò il mio itinerario a piedi alla scoperta di questa bellissima città dell’Andalusia.

Un viaggio in Spagna è sempre un gran piacere e visitare Siviglia, anche se in soli tre giorni, è stata l’esperienza giusta al momento giusto. In molti mi avevano detto che mi sarei innamorata di questa città, che Siviglia ha qualcosa di speciale. Ed in effetti è così: per me è stato il colore del cielo, forse così azzurro non lo avevo mai visto.

E poi gli alberi di arancio ovunque, ad abbellire cortili e strade, le contaminazioni arabe e gitane, i locali dove fare brevi soste per mangiare tapas, l’atmosfera allegra e rilassata della sua gente.

cosa vedere a siviglia in 3 giorni

Inoltre, questo viaggio a Siviglia ha avuto un sapore diverso – e privilegiato. Ho potuto infatti visitare la città in compagnia di un’amica che ci vive da 6 anni; le curiosità e i luoghi “giusti” che si possono scoprire con una persona del posto regalano un’esperienza di tutt’altro livello.

Dunque, se anche voi state programmando un viaggio nella città andalusa, ecco cosa vedere a Siviglia in 3 giorni.

Cosa vedere a Siviglia in 3 giorni

Quelli che vi racconto in questo post sono i must, i luoghi da vedere a Siviglia se è la prima volta che visitate la città e volete visitare i luoghi di interesse più famosi.

La Cattedrale

La Cattedrale di Siviglia rappresenta sicuramente una delle cose principali da vedere in città. Si tratta della terza Chiesa cristiana al mondo per grandezza, dopo San Pietro a Roma e Saint Paul a Londra.

La sua storia è antichissima e sorge su quella che era una moschea almohada inaugurata nel 1182. Di quella originale costruzione rimane oggi il campanile – la Giralda – cioè quello che originariamente era il minareto.

Fra le varie cose da vedere al suo interno, c’è anche il Mausoleo di Cristoforo Colombo dove si dice siano custodite le sue spoglie.

siviglia cosa vedere: cattedrale
cattedrale siviglia interno

Prima di visitare la Cattedrale vi consiglio di controllare il sito ufficiale per rimanere sempre aggiornati sugli orari di apertura e sulle visite guidate. Potete visitare gratuitamente la Cattedrale durante gli orari della messa, ovviamente stando molto attenti a non disturbare – oppure il lunedì dalle 16:30 alle 18:00 prenotando online. Altrimenti i biglietti di accesso prevedono le seguenti combinazioni:

  • Cattadrale, Giralda e Chiesa di El Salvador
  • Giralda
  • Visita guidati sui tetti (las cubiertas)
  • Visita guidata alla Cattedrale e alla Giralda

Personalmente ho acquistato la soluzione più completa che prevede l’ingresso alla Cattedrale, la salita sulla Giralda e l’ingresso nella Chiesa di El Salvador che si trova poco distante.

Inoltre, ho visitato anche las cubiertas; la visita che in assoluto vi consiglio di più. Si tratta di un tour guidato di circa un’ora e mezzo che vi permetterà – non solo di godere di panorami pazzeschi – ma anche di scoprire qualcosa sulla storia della costruzione della Cattedrale e di poterla apprezzare da un punto di vista decisamente alternativo.

visita cubiertas cattedrale siviglia
cosa vedere a Siviglia: tetti cattedrlale

Las Setas

Ufficialmente chiamato Metropol Parasol, las Setas sono una grandiosa costruzione in legno edificata nel 2011 dall’architetto tedesco Jürgen Mayer. Questa opera d’arte contemporanea copre Plaza de la Encarnación e custodisce un sito archeologico e un mercato. Ma la visita (€10 prima del tramonto, €12 dopo) per eccellenza è quella che prevede una passeggiata letteralmente sopra alla struttura, per godere del panorama circondati da una vista unica e particolare.

cosa vedere a siviglia: las setas
da vedere a sivigilia: metropol parasol

Barrio Santa Cruz

In assoluto la mia zona preferita per una passeggiata in questi tre giorni a Siviglia. Il Barrio Santa Cruz è uno dei luoghi da non perdere tra le cose da vedere a Siviglia; perché? Perché si tratta del quartiere più pittoresco e colorato della città.

Il Barrio Santa Cruz era il quartiere ebraico della città – la judería – che cadde in decadenza dopo la cacciata degli ebrei e riacquisì per fortuna la sua antica vitalità nell’800. Oggi è il luogo ideale per assaporare a pieno la Siviglia da cartolina che ti eri immaginato a casa: casette bianche con decorazioni gialle e rosse, cortili da fiaba, fiori e alberi di arancio.

Le due vie più conosciute da inserire nell’itinerario sono: Calle del Agua e Calle Verde.

siviglia cosa vedere: barrio santa cruz
da visitare a siviglia: barrio santa cruz
calle del agua siviglia

Real Alcázar 

A Siviglia cosa vedere se non l’Alcázar? Si tratta del più antico palazzo reale d’Europa; sorto su un insediamento romano, più tardi visigoto e a seguire paleocristiano, l’espetto attuale è in gran misura eredità degli arabi.

Qui, geometrie, luci, colori e giardini lussureggianti, vi sbalordiranno. Monumentalità e ricchezza di dettagli e decorazioni non potevano che rendere l’Alcázar di Siviglia uno dei palazzi più famosi e scenografici al mondo.

siviglia in 3 giorni: alcazar
real alcazar siviglia

Quali sono le sale e i luoghi principali da vedere all’interno dell’Alcázar?

  • Salon del Almirante
  • Palacio Real Alto e pPalazzo di Pietro I
  • Patio de las Doncellas
  • Salon de Embajadores
  • Patio de las Munecas e Palacio de Carlos V
  • i giardini

Per gli appassionati, il palazzo è stato anche il set di Game of Thrones dove sono state girate alcune scene ambientate nei regni di Dorne e Mereen.

giardini alcazar siviglia

Per visitare l’Alcázar di Siviglia approfittate dell’ingresso gratuito del lunedì. Vi consiglio vivamente di acquistare il biglietto online; la fila per acquistare biglietto sul posto potrebbe essere lunghissima e potreste rischiare di rimanere fuori – o comunque perdere molto tempo. Anche per l’ingresso gratuito del lunedì vi consiglio di prenotare la visita online riservando l’entrata con €1.

siviglia cosa vedere: giardini alcazar

Plaza de España

Uno dei luoghi più iconici della città, da non perdere fra cosa vedere a Siviglia in 3 giorni, è questa enorme piazza semicircolare di 50.000 mq. Costruita tra il 1914 e il 1928 in occasione dell’esposizione Ibero-Americana del 1929, la piazza è racchiusa tra due torri e circondata da portici e panchine finemente decorate con azulejos che rappresentano tutte le province spagnole con i loro personaggi e fatti storici. La piazza è inoltre attraversata da un canale solcato da barche a remi che è possibile noleggiare.

visitare siviglia: plaza de espana

La piazza si trova al centro del Parque de Maria Luisa e segue i suoi stessi orari di apertura: 8:00 – 24:00 da aprile a metà settembre; 8:00 – 22:00 da metà settembre a marzo.

itinerario siviglia; plaza espana

Una volta qui continuate con una passeggiata all’interno del resto del parco, un polmone verde di 22 ettari dove poter vedere altre interessanti costruzioni:

  • il Museo de Artes y Costumbres Populares
  • il Museo Archeologico
  • il Monte Gurugú
  • il Jardín de Los Leones
  • la Glorieta de la Concha

e molte altre strutture romantiche e particolari.

Proseguendo la passeggiata lungo il Canal de Alfonso XIII incontrerete il Palacio de San Telmo e la Torre del Oro.

Triana

Triana non è solo un quartiere di Siviglia, ma una vera città a parte. I suoi residenti – i trianeros – sentono molto forte un’identità ben distinta da quella del resto della città, dalla quale sono separati da un braccio del fiume Guadalquivir. Le sponde del fiume vennero collegate solo nel 1852 dal Puente de Isabel II. Nei vostri 3 giorni a Siviglia vi consiglio di godervi almeno un tramonto dal lungofiume di Calle Betis.

Da non perdere, una sosta per il pranzo al Mercado de Triana: un mercato coperto dove assaggiare al volo tapas, comprare pesce, verdura e frutta fresca. Un tripudio di colori, gente e cultura.

mercato di triana

La Cartuja

L’isola de La Cartuja ha subìto grossi interventi e ammodernamenti in occasione dell’Expo del ’92. In particolare, l’evento ridiede vita al Monasterio de Santa Maria de las Cuevas che oggi è sede del Centro Andaluso di Arte Contemporanea. Non sono entrata al museo, ma un passaggio fuori lo merita solo per la scultura gigantesca a forma di uomo che sbuca dalle finestre del monastero.

la cartuja siviglia da vedere

Alla Cartuja sono poi presenti anche altri luoghi di interesse:

  • Tres Cultures: l’ex padiglione del Marocco, oggi sede di una fondazione;
  • Jardín Americano;
  • Jardines del Guadalquivir;
  • Pabellón de la Navegación.
padiglione marocco siviglia

Siviglia: cosa vedere se avete più tempo

Se avete leggermente più tempo di me, se siete più veloci o avete altri gusti e interessi, durante la vostra visita a Siviglia potete aggiungere anche:

  • Mini crociera sul Guadalquivir
  • Plaza de Toros
  • Archivio Generale delle Indie.
bar tipico siviglia

Cosa vedere gratis a Siviglia

Un po’ difficile organizzarsi per fare tutto il lunedì, ma questo è il giorno in cui la maggior parte delle attrazioni di Siviglia prevedono un ingresso gratuito.

  • Cattedrale e Giralda: lunedì dalle 16:30 alle 18:00 prenotando online;
  • Real Alcázar: da Aprile a Settembre dalle 18:00 alle 19:00; da Ottobre a Marzo dalle 16:00 alle 17:00;
  • Torre del Oro: lunedì dalle 9:30 alle 18:45;
  • Plaza de Toros: lunedì dalle 15:00 alle 19:00;
  • Casa Pilatos: lunedì dalle 15:00 alle 19:00;
  • Palacio de Las Dueñas: da Aprile a Settembre dalle 16:00 alle 20:00; da Ottobre a Marzo dalle 16:00 alle 18:00;
  • Palacio de la Condesa de Lebrija: lunedì alle 18:00 e alle 18:30;
  • Archivo General de Indias: gratuito sempre;
  • Palacio de San Telmo: gratuito sempre;
  • Museo de Artes y Costumbres Populares: gratuito sempre;
  • Monastero della Cartuja: gratuito dal martedì al venerdì dalle 19:00 alle 21:00 e il sabato dalle 11:00 alle 21:00;
  • Museo de Bellas Artes: gratuito sempre;
  • Hospital de los Venerables: domenica dalle 14:00 alle 18:00.

Curiosi di scoprire con i vostri occhi cosa vedere a Siviglia in 3 giorni? Io non vedo l’ora di tornarci una seconda volta!

2 thoughts on “Siviglia: cosa vedere in 3 giorni. Itinerario e consigli.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quali avvisi vuoi ricevere?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.