Cosa vedere a Bratislava in due giorni (e mezzo)

Cosa vedere a Bratislava? In questo post cercherò di rispondere a questa domanda,
perché la piccola capitale slovacca seconda me merita una visita.

Questo weekend a Bratislava è nato in modo abbastanza improvvisato: durante la settimana del Black Friday ho visto un volo a €10 e ho prenotato senza pensarci su.

Allora, solamente dopo, mi sono dedicata allo studio di cosa vedere a Bratislava in poco tempo.

A dire la verità il poco tempo che abbiamo avuto, due giorni e mezzo, è stato molto a sentire la maggioranza delle persone che sono state in questa città. Quasi tutti sembrano esserci stati un giorno solo ed aver visto tutto. Sono sempre dell’idea che “meglio poco che niente”, ma noi non siamo mai rimasti con le mani in mano per il tempo che siamo rimasti in città, anzi abbiamo tralasciato diverse cose: il Castello di Devin fuori città e alcuni musei di Bratislava su tutti.

Io quindi mi sento di consigliarvi almeno due giorni per visitare Bratislava.

bratislava cosa vedere

bratislava luoghi di interesse: kapitulska


Se cercate un supporto cartaceo per accompagnarvi nel viaggio questa è la guida su Bratislava giusta


Cosa vedere a Bratislava: luoghi di interesse

Stará Radnica, il vecchio municipio

Il vecchio Municipio di Bratislava è un complesso che comprende diversi edifici la cui costruzione è iniziata nel ‘300 e fra aggiustamenti, modifiche, ampliamenti, è durata fino al ‘900.

Oggi all’interno di questo edifico si trova il Museo di Storia della Città. Non nutrivo particolari aspettative su questo museo, non rientra in generale nei miei gusti come tipologia, e invece mi ha stupito. Al suo interno si può ripercorrere la storia della città dalla preistoria all’età contemporanea attraverso gli oggetti: monete, gioielli, dipinti, abiti, libri. Dico che mi ha stupito perché qui si trovano anche oggetti meno convenzionali e più curiosi, come le vecchie e ingombranti macchine per fare gli scontrini, giocattoli e interessanti fotografie.

Per non parlare di un giochino interattivo da bambini dove mi sono persa per dieci minuti!

Al piano sotterraneo c’è anche una piccola mostra dedicati agli strumenti di tortura del passato.

cosa vedere a bratislava: vecchio municipio

Piazza principale

Nella grande Piazza principale di Bratislava, Hlavné námestie, dove si affaccia il vecchio municipio, si trovano anche altri palazzi e monumenti celebri.

Al numero 1, per esempio, si trova Palazzo Apponyi che ospita il Museo della Viticoltura e quello dell’Arredamento e del Costume. Al centro della piazza non passerà inosservata la fontana di Massimiliano, dedicata all’omonimo re d’Ungheria. Poco più in là, una delle iconiche statue di Bratislava: il Soldato dell’esercito di Napoleone.

All’angolo tra la piazza e Rybárska brána c’è un’altra famosa statua della città: lo Schöne Náci. Questa statua raffigura ad altezza naturale un uomo con il cilindro in mano che sembra salutare i passanti. La statua rappresenta un personaggio realmente esistito, vissuto nella prima metà del ‘900, e diventato molto famoso in città.

Proprio all’angolo della piazza dove si trova anche il Bell’Ignazio, c’è il Kaffee Mayer una storica pasticceria nata nel 1873. Al suo interno si conserva ancora un’atmosfera di altri tempi, l’arredamento è in stile e la musica classica che risuona aiuta a trasportarci idealmente in un’epoca passata.

cosa vedere a Bratislava: piazza principale

cosa fare a Bratislava: kaffee Mayer

Cumil

Un’altra statua particolare di Bratislava da vedere si trova sempre in pieno centro, per l’esattezza all’angolo tra all’angolo tra via Panská e via Laurinská.

Di questo signore soprannominato anche “il guardone” non si conosce bene la sua storia né il suo scopo. Cosa sta facendo in quel tombino dal quale sbucano solo la testa e le braccia?

Per qualcuno è un lavoratore che pulisce la fogna, per altri guarda sotto le gonne delle passanti.

statua bratislava; cumil

Torre di San Michele

Tra le altre cose da vedere a Bratislava rientra sicuramente questa torre che, insieme ad altre tre non più esistenti, un tempo consentiva l’accesso alla città.

Oggi la torre ospita il Museo delle Armi e delle Fortificazioni della Città ma viene visitato soprattutto per poter vedere dall’alto Bratislava.

cose da vedere a Bratislava: porta san michele

Galéria Nedbalka

Oltre alla collezione questo museo merita una visita anche per la particolare struttura che ricorda il Guggenheim di New York.

Il museo si sviluppa su 5 piani quattro dei quali ospitano una collezione permanente incentrata sugli artisti slovacchi del ‘900 (suddivisi per gruppi tematici), mentre al piano terra si trovano delle mostre temporanee.

La visita a questa galleria non rientrava nei nostri piani inizialmente, ma sono felice di averla visitata perché mi ha stupito e quindi consiglio anche a voi di inserirla tra cosa vedere a Bratislava.

Old Market Hall

In Námestie SNP si trova lo Stará tržnica, un grande mercato coperto che ogni sabato si anima. Ci siamo capitati di questo giorno proprio per caso, fortunatamente, e ci siamo pentiti subito di aver mangiato un attimo prima al ristorante.

Qui infatti si svolge un grande mercato di prodotti alimentari, non solo locali, al piano terra, mentre al piano superiore ogni volta c’è un mercatino delle pulci diverso (a quanto ho capito): noi abbiamo beccato quello dei libri.

Un’altra cosa interessante che si svolge al piano superiore è un progetto che prevede la partecipazione dei membri di una comunità straniera che in questo spazio è chiamata a proporre ai visitatori la propria cucina tipica, da gustare subito sul posto ai tavolini.

visitare bratislava: old market hall

Cattedrale di San Martino

Si tratta della più grande e importante chiesa della città. Costruita inizialmente con un impianto romanico, oggi la Cattedrale San Martino di Bratislava si presenta essenzialmente come gotica e barocca.

Esternamente si nota subito la bellezza del campanile che domina la città e dove si posa la replica della corona di Santo Stefano. Una bella e chiara vista del campanile la si ha dal Castello poco distante.

Vi segnalo anche, accanto alla cattedrale, una delle viuzze più famose della città: Kapitulská. Questa e le stradine circostanti meritano una breve passeggiata perché sono proprio carine e pittoresche.

cattedrale di San Martino Bratislava

Multium

Nei pressi del Castello di Bratislava si trova questo particolare e piccolo museo adatto soprattutto ai bambini.

Si tratta di un museo composto da 6 sale all’interno delle quali si entra per assistere a delle illusioni ottiche. Ogni stanza è allestita in maniera diversa, ma l’elemento essenziale e imprescindibile sono gli specchi.

Castello di Bratislava

Non lontano dalla Cattedrale, camminando si può salire fino all’entrata e al cortile del Castello di Bratislava.

Il Castello di Bratislava oggi al suo interno ospita il Museo Storico Nazionale e una Sala del Tesoro con alcuni ritrovamenti archeologici.

Vale la pena arrivare fin qui per la vista privilegiata sulla città e non solo. Oltre ad una panoramica su Bratislava, dalla roccia sui cui si trova il Castello si domina il Danubio e si possono scorgere anche Austria e Ungheria che in fondo distano pochi chilometri.

Noi non siamo entrati perché non abbiamo ritenuto abbastanza interessante l’esposizione, se voi siete intenzionati a farlo ricordatevi che la prima domenica del mese l’ingresso è gratuito.

Altrimenti il costo del biglietto per entrare al Castello di Bratislava è di €10.

castello di bratislava


Se cerchi altre mete ad est, ho scritto anche su Lubiana, Cracovia e Praga


Ufo

Di fronte al Castello, ma sull’altra sponda del Danubio, si trova la più strana tra le cose da vedere a Bratislava.

Costruito sul Ponte Nuovo (Novy MostMost SNP), l’UFO di Bratislava è una piattaforma di osservazione a forma di navicella spaziale all’interno della quale si trova anche un ristorante.

Per godere del panorama sulla città si può salire tramite un ascensore al costo di €6,50.

ufo bratislava

Palazzo presidenziale

Questo palazzo barocco e in tardo rococò un tempo era dimora estiva degli Asburgo, mentre oggi ospita la residenza ufficiale del presidente della Slovacchia.

Non è possibile visitare il palazzo all’interno ma si può vedere il cambio della guardia ogni ora fino alle 18.

Sul retro però sono visitabili da tutti i giardini in stile francese.

Teatro nazionale

Un’altra importante piazza da vedere a Bratislava è la lunga Namestie Hviesdoslavovo. L’edificio principale che domina la piazza è appunto il Teatro Nazionale costruito nel tardo ‘800 in stile neorinascimentale.

Nella stessa piazza potete vedere un’altra famosa statua di Bratislava e cioè quella dedicata allo scrittore di fiabe Hans Christian Andersen.

La chiesa blu

Questa pittoresca chiesa blu si trova fuori dal centro storico ma è comunque facilmente raggiungibile a piedi, viste le dimensioni della città.

La Chiesa cattolica di Santa Elisabetta, questo il suo vero nome, venne costruita a partire dal 1907 in stile art noveau dall’architetto ungherese Ödön Lechner. Proprio sul portale centrale è raffigurato in un mosaico un miracolo dell’imperatrice a cui la chiesa è dedicata: il cosiddetto “miracolo delle rose”.

A me questa eccentrica chiesa ha ricordato tanto un dolcetto zuccheroso di marzapane tutto da mordere; sono l’unica a cui dà questa impressione?

Per gli orari di apertura della Chiesa Blu vi consiglio di controllare il sito ufficiale.

chiesa blu bratislava

Danubiana

L’ultima cosa da vedere a Bratislava di cui vi parlo, è una breve gita fuori porta che ci siamo concessi in questo weekend a Bratislava.

Con il bus numero 90 che parte dal Teatro Nazionale Slovacco, in circa 40 minuti si arriva all’ultima fermata che è il Danubiana Meulensteen Art Museum.

Si tratta di un museo davvero particolare che si trova su di una striscia di terra sul Danubio a cavallo tra Slovacchia, Austria e Ungheria.

Il museo ospita una grande collezione di arte moderna e contemporanea ma la sua bellezza e fascino risiede in gran parte nell’edificio stesso: affacciato direttamente sul Danubio, inondato dalla luce che entra dalle grandi vetrate e contraddistinto da sale spaziose e alte.

Inoltre il parco esterno ospita grandi sculture e installazioni eccentriche e colorate accanto alle quali si può passeggiare.

musei bratislava: danubiana


Con questo articolo spero di avervi fatto capire che la capitale slovacca è sì una piccola città ma di non farvi problemi su cosa vedere a Bratislava se avete a disposizione due o più giorni, perché di luoghi di interesse meritevoli ce ne sono eccome!

3 thoughts on “Cosa vedere a Bratislava in due giorni (e mezzo)”

  1. Note negative: preparatevi a scontrarvi con la realtá che in pochi parlano inglese… e il lunedi… tutti i musei (e molti negozi) sono chiusi!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quali avvisi vuoi ricevere?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.