Cala Violina: una delle più belle spiagge della Toscana

Cala Violina è una boccata di aria fresca, la pace dei sensi grazie ad un respiro profondo, la giusta ricompensa dopo una settimana di lavoro, un pensiero coltivato per diverso tempo ad occhi chiusi che si fa concreto davanti a me, da vivere ad occhi aperti.

Cala Violina dall'alto

Erano almeno un paio d’anni, da Santorini, che non mi facevo un tuffo in un mare degno di essere chiamato tale. Arrivate presto, scegliete il posto migliore dove stendere il vostro asciugamano e, finché potete, ascoltate in silenzio l’incessante sciabordio delle acque. Immergete lo sguardo, e non solo, nelle acque limpide che si confondono con l’azzurro del cielo e nel verde della macchia mediterranea che quasi si incontra con le acque. Se vi volete far del male, immaginatevi di tuffarvi al largo dalle diverse barche che punteggiano le acque all’orizzonte.

spiaggia di Cala Violina

Oltre al parcheggio a numero chiuso, è necessario arrivare a Cala Violina presto per potersi godere una delle spiagge più belle della Toscana in tranquillità, senza tanti schiamazzi e la sabbia addosso dei bambini che ti sfrecciano accanto. Il parcheggio è aperto fino alle 21, un’alternativa è anche quella di arrivare nel tardo pomeriggio quando molti se ne sono già andati e vedere il sole calare durante un picnic fai da te sulla spiaggia.

Suggerisco Maggio e Settembre (ovviamente) come periodi migliori per godersi Cala Violina, ma anche qui va molto a fortuna. C’è chi in settimana ha trovato il parcheggio pieno anche alle 8, mentre io l’ultima domenica di Luglio sono arrivata alle 9 e c’erano ancora molti posti liberi. Sempre meglio non rischiare, soprattutto se come me non arrivate proprio da vicino.

l'acqua di Cala Violina

Come arrivare a Cala Violina

La spiaggia di Cala Violina si trova tra Follonica e Punta Ala (in provincia di Grosseto), all’interno della Riserva Naturale delle Bandite di Scarlino.

Chi già ci era stato mi aveva messo in testa che arrivare a Cala Violina fosse complicato e faticoso, invece devo dire che non è stato così difficile come mi ero immaginata.

come arrivare a Cala Violina: sentiero

Se siete appassionati di bicicletta si può arrivare a Cala Violina anche sue due ruote attraverso un suggestivo sentiero nel bosco. Altrimenti, la via più semplice è quella in auto percorrendo la SP 158. Su questa strada principale basterà seguire la segnaletica che ad un certo punto vi indicherà di svoltare segnalandovi che Cala Violina si trova ad 1km. Percorrendo questa stradina sterrata arrivate fino al parcheggio (a numero chiuso), pagate (7€ per l’intera giornata) e a piedi dirigetevi verso il bosco. A questo punto vi aspetta una camminata nel bosco di circa 25/30 minuti (1,5km). Durante il percorso sono addirittura segnalati gli animali selvatici in cui potreste imbattervi! Personalmente non ho avvistato niente, ma mia cugina qualche anno fa si è imbattuta in un cinghiale 🙂

Arrivati nei pressi della spiaggia, prima di scendere le scalette, trovate un paninaro con tavoli e panchine pronte ad accogliervi all’ombra degli alberi.

bagno a Cala Violina

Se avete modo, più solitarie e primitive nelle vicinanza trovate Cala Civette e Cala Martina (quest’ultima condivide parte del sentiero che conduce a Cala Violina). Sono appunto meno frequentate perché più difficili da raggiungere, ma sicuramente ne vale la pena. Non c’è dubbio che siano tra le spiagge più belle della costa Toscana. Se ci siete stati o lo farete fatemi sapere nei commenti, perché spero proprio di poterci passare prossimamente.

 

 

 

 

2 thoughts on “Cala Violina: una delle più belle spiagge della Toscana

  1. Ti rendi conto che non ci sono mai stata? Tutta la provincia di Grosseto in generale non la conosco bene, ma la sogno da tanto! Infatti era anche nei miei TravelDreams dell’anno scorso. Quasi quasi quando torno in Italia mi prendo un bel weekend per fare il “battesimo della provincia”!! 🙂
    Bellissime le tue foto!

    1. Figurati, anche per me era la prima volta al mare a Grosseto! Ci sono tante spiagge e anche divertimenti da quelle parti, sicuramente ci sarebbero da dedicare più giorni a questa zona. Ma l’estate finisce troppo in fretta! 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *