Mangiare a Praga: cosa e dove

mangiare a praga

Mangiare a Praga la cucina tipica è sicuramente una delle esperienze da fare nella capitale.

Mangiare a Praga, bene, e al ristorante non è un lusso. Qui non dovete per forza cercare un McDonald’s o un panino al volo per potervi permettere di fare tutto il resto.

Ovviamente il tutto con qualche accortezza. Una volta che avrete mangiato bene a prezzi bassi vi renderete conto quanto invece i prezzi cambino nelle zone più centrali (Piazza della Città Vecchia, Piazza Venceslao), ma basta rimanere leggermente fuori dal centro per sedersi e mangiare bene con meno di €10.

Cosa mangiare a Praga

E allora cosa mangiare a Praga? I piatti tipici della cucina ceca sono abbastanza pesanti e essenzialmente a base di carne: gulash, zuppe di patate, di aglio, maiale, crauti, gnocchetti di pane e patate, formaggio fritto, salse e salsine. La cucina ceca mi ha ricordato molto la cucina polacca, probabilmente da queste parti si è abituati mangiare pesante a causa dell’inverno molto rigido. E proprio come a Cracovia, mangiare a Praga mi è piaciuto davvero molto.

Allora vi voglio consigliare qualche posticino per mangiare bene, tipico e ai prezzi giusti.

Dove mangiare a Praga

Il primo locale che vi consiglio per mangiare a Praga è una grande birreria dove potrete gustare anche la famosa, e mi dicono ottima, birra ceca Lion. Pivovar Národní si trova al numero 8 di via Národní a due passi dal teatro nazionale, facilmente raggiungibile anche in tram visto che si trova davanti alla fermata Národní Divadlo (teatro nazionale).

Qui mi sono gustata un piatto a base di maiale arrosto e dei knedlíky di patate, una sorta di gnocchetti. Questo piatto unico, che vi lascerà sazi, caffè e acqua per 214 corone, cioè all’incirca €8.

Cosa mangiare a praga: maiale e gnocchetti di patate

Durante una visita a Praga sicuramente visiterete il famoso Castello, e allora vi consiglio un ristorante proprio sulla piazza principale in cui si trova l’entrata (davanti ai giardinetti) e cioè U Labuti (dai due cigni). Il ristorante è veramente accogliente e intimo, diviso in due zone, una subito alla sinistra del cancello di entrata e una leggermente più avanti sulla destra, un po’ più elegante. Io mi sono fermata alla seconda e nonostante appunto l’aspetto elegante del locale, dei tavoli e dei camerieri i prezzi sono molto contenuti.

Qui ho mangiato il tipico Gulasch con patate che non avevo mai sentito e sono rimasta davvero piacevolmente sorpresa, nonostante il colorino della zuppetta che non sembra molto invitante lì per lì.

Cosa mangiare a Praga: Gulasch

Gulasch + acqua + caffè = 250 corone

Il terzo locale che vi consiglio per mangiare a Praga è abbastanza vicino al primo, cioè dalla parte opposta del Ponte della Legione (Legii most) e si chiama Olympia. Ambiente più semplice e alla mano del precedente, qui ho assaggiato il formaggio fritto, tipo Edam, che può anche assomigliare a delle mozzarelline fritte.
Per gli amanti della birra, a Praga esiste anche il formaggio alla birra: il Pivnì Syr.

Cosa mangiare a Praga: formaggio fritto

Anche qui il prezzo è stato di circa 230 corone, con acqua e caffè.

Non esitate ad assaggiare la cucina ceca, è buona e a buon prezzo 😉

Alla ricerca di altri consigli culinari? Ho parlato anche di cucina polacca.

17 thoughts on “Mangiare a Praga: cosa e dove

  1. Ciao Sara, bellissimo blog, complimenti 😀
    Sto leggendo con interesse i tuoi articoli su Praga, città che conosco benissimo, e dopo aver dato una scorsa a quello che hai scritto ancora di più. Ignoravo ci fosse un bunker allo Jalta!

    Ho notato che al ristorante il guláš tendono a farlo più liquido, quello fatto in casa è più consistente forse, ma ovunque l’ho mangiato è sempre buonissimo. Ho avuto una bruttissima esperienza con il formaggio fritto e non riesco più a mangiarlo purtroppo… se un giorno ci tornerai, non dimenticarti di assaggiare la svíčková, il mio piatto preferito in assoluto e probabilmente uno dei più grassi che hanno (il che è tutto un dire).
    Io parto per Praga domani, purtroppo stavolta vedrò solo l’aeroporto o poco più ma per Capodanno saremo in Polonia (Poznan per la precisione), vediamo se anche io riesco ad assaggiare qualche piatto simile a quelli cechi!
    Un saluto da toscana a toscana 😉

    1. Ciao! Grazie mille per i complimenti. Mi fa piacere che hai apprezzato i miei racconti di Praga. Sono sempre pronta a provare cose nuove in cucina, non m dimenticherò della svíčková! Leggo il tuo commento solo ora purtroppo, com’è andata a Poznan? La Polonia è molto bella..

      1. A chi lo dici, non è viaggio se non si assaggia qualcosa di locale!
        In Polonia è andata bene, Poznan è molto bella anche se ho preferito Breslavia! Cercherò di buttare giù un mini racconto in questi giorni, non abbiamo visto tutto perchè un componente del gruppo era un pochino reticente a stare molto fuori per via del freddo… ma ormai lo conosco e la prendo con filosofia! Ho mangiato i pierogi, non male ma credo di aver beccato un ristorante non dei migliori, sia per l’esperienza nostra che per quello che ho letto dopo. Ho intenzione di proseguire la scoperta della Polonia, quindi ci saranno altre occasioni 😀

  2. Mi permetto di consigliare a chiunque voglia visitare Praga un ristorante chiamato Mlejnice, veramente il top e la volta in cui ho speso di più è stato 12 €.
    In realtà ce ne sono due, chiamati uguali e con gli stessi proprietari, uno nel quartiere ebraico e l’altro in una via nascosta e stranamente poco frequentata vicino alla piazza dell’orologio.

      1. che poi purtroppo non è che ci sia tutta questa varietà in Rep. Ceca, siamo abituati bene noi, però la differenza si sente tra un posto buono e uno mediocre

        1. Vero, questa cosa l’ho notata anche in altri luoghi. Ma appunto, siamo abituati bene noi italiani 😉

  3. Gnam! Sono stata a Praga tanti anni fa, ma non ho assaggiato nulla di tipico, trattandosi di gita scolastica. Ho sempre tanto entusiasmo per la cucina locale, un piatto di gulash me lo sparerei volentieri, colore invitante o meno!

    1. Eeeh le gite scolastiche, quanto di più lontano dal vero viaggiare 🙂 Vabbè, c’è sempre tempo…Praga è abbastanza vicina, ti auguro di tornarci e assaggiare tutto 😉

    1. ahaha immagino. La cucina di quella zona probabilmente si assomiglia, un po’ come dicevo con quella polacca.

    1. Perfetto, è proprio quello che più mi fa piacere..che i miei post siano utili a qualcuno 😉 Ti auguro di visitare presto questa bella città!

  4. Ma daii che coincidenze! Proprio oggi è uscito il mio articolo su 5 posti in cui mangiare a Praga su Viaggi-Low Cost! 😀
    Effettivamente il colore/aspetto del gulasch non è dei più invitanti al mondo però è uno scoglio che si può superare.
    Del formaggio alla birra non ne avevo mai sentito parlare, in compenso ho fatto una vera e propria terapia d’urto a base di Trdlo!
    E’ vero che spostandosi dalle zone centrali più turistiche si spende benissimo, tuttavia ho riscontrato spesso delle mancanze…nel dare il resto ;D
    Ho letto anche il pezzo del Tour sul Comunismo. Bellissimo! Con il senno di poi avrei preferito quello allo Zoo di Praga, per quanto quarto al Mondo!
    Un caro saluto
    Daniela

    1. Noo, ora vado subito a leggerlo! 🙂 Per fortuna non ho avuto problemi con il resto, ci sono sempre stata attenta e non ho notato niente di strano. Forse davano per scontata la mancia. Il trdlo mi ispirava, ma mi sembrava sempre ricoperto di cannella e a me non piace 🙁

      Si, il tour è stato veramente bello. Lo zoo magari lo farò la seconda volta a Praga 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *