Volterra: domeniche leggere di primavera

Volterra è una tipica città Toscana: immersa nel verde, incastonata tra stradine strette e acciottolate, romantica, golosa con i suoi wine bar e gastronomie che sembrano lì a posta per soddisfare il tuo appetito.

Volterra

scorci di Volterra

Da sempre la primavera è la mia stagione preferita e queste domeniche lente, leggere, improvvisate, da assaporare fino all’ultimo, sembrano il modo perfetto per trascorrere questa stagione.

Una domenica per godere del tempo libero, per goderci ogni piccolo momento, per apprezzare le più piccole cose, per vedere il lato positivo in tutto, per essere grati degli amici e di quei €20 da parte per andare via un giorno, per ricordarci quanto siamo fortunati anche solo di poter disporre di questo tempo libero.

Domenica di primavera. Pochi pensieri, tante risate, scorci mozzafiato, l’odore dell’erba, le colline toscane.

Volterra in un cerchio

Tante curve prima di arrivare in cima a questo gioiellino in provincia di Pisa, ma anche se soffrite un po’ di mal d’auto sicuramente la vista di cui potete godere lungo tutto il tragitto vi ripagherà. Soffermatevi a fare qualche foto e a godervi il panorama, non ve ne pentirete!

Saltare a Volterra

Una volta giunti a destinazione, a Volterra, oltre a perdervi senza meta fra le stradine, le scalinate, le salite e le discese, potete vedere i resti delle civiltà etrusche e romane che nella zona sono fiorite e prosperate.
Con un biglietto (intero €5 – ridotto €3) potete accedere all’area archeologica del paese e visitare l’antica acropoli e scorgere quel che rimane di case, templi, torri e strade, potete scendere con tanto di elmetto, attraverso scalette a chiocciola, dentro un’antica cisterna ed infine ammirare il bellissimo teatro romano con alle sue spalle le terme.

Teatro romano - Volterra

Per completare una giornata perfetta in allegria, il cibo fa sicuramente la sua bella parte. Durante queste gite mi piace mangiare dei bei panini con prodotti tipici della zona, e allora se anche voi cercate una sosta per riempire la pancia potete fermarvi a “La sosta del Priore” (Vicolo delle Prigioni 2), oppure optare per una pausa un po’ più lunga, seduti, da “Porgi l’altra pancia” giusto dietro l’angolo (Via Matteotti 37). Salumi di cinta senese, pecorino tartufato, ottimi vini, mi viene l’acquolina in bocca solo a ripensarci.

panino a Volterra

In questa domenica di primavera ho rinfrescato i vecchi ricordi che di questo paese avevo. Quei ricordi legati all’infanzia, alle scampagnate domenicali con i genitori e magari qualche amica.

Mi ero riproposta da tempo di tornare qui, di Volterra ve ne avevo parlato infatti recentemente come possibile meta per un week-end in Toscana, ed ho fatto bene a seguire questo desiderio. Ho rinfrescato le idee e non posso che confermare quello che mi ricordavo, e cioè che Volterra è un’altra di quelle mete toscane assolutamente da non perdere. Quindi, ancora più di prima, non posso fare altro che consigliarvela!

“Prendete la vita con leggerezza, che leggerezza non è superficialità ma planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore.” – Italo Calvino

10 thoughts on “Volterra: domeniche leggere di primavera

  1. Ciao Sara ho trovato il tuo articolo nei ricordi di fb e mi ha fatto piacere condividerlo ad un anno di distanza grazie per le belle parole e la correzione da paese a città , ti aspettiamo per un altro bel racconto Fabiola

  2. Ciao Sara,
    alcuni amici ci hanno segnalato il tuo articolo, è stata una piacevole e gradita sorpresa, grazie di vero cuore, se ricapiti da noi presentati così ti ringraziamo dal vivo 🙂

    Cari saluti
    Susanna e tutto lo staff di Porgi l’altra Pancia Volterra

    1. Ciao,
      grazie mille a voi di essere passati di qua. Ricapiterò sicuramente e non mancherò di presentarmi! A presto 😉

  3. Volterra è un posto che voglio visitare da un sacco di tempo, ma non trovo mai l’occasione di fare gite in Toscana. Che bella la foto nel campo! Trasmette grande leggerezza. I paninozzi invece trasmettono fame, tanta 😀

    1. Si devi assolutamente trovare il tempo per una gita in Toscana, c’è molto da fare! Paninozzi buoni compresi, in tutti i paesini 😉

  4. Fantastico, mi riporta alla mente il nostro ultimo articolo ed il giro della Val d’Orcia che abbiamo fatto in vespa! Colori spettacolari, aria primaverile e tanto relax.. La stessa cosa che ho ritrovato nelle
    Tue foto e nel tuo racconto! Sarà proprio merito della Toscana?
    Un bacione <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *