Le Cinque Terre: emozioni di mille colori

Le Cinque Terre sono dei piccoli borghi sulla costa ligure in Provincia di La Spezia. In ordine dalla più vicina a Genova , sono: Monterosso al MareVernazzaCornigliaManarolaRiomaggiore.

  1. Come arrivare

Ci sono diverse soluzioni per visitare le Cinque Terre:

  • con battello, in partenza da molte località della costa;
  • in treno;
  • in auto, assolutamente sconsigliato per la morfologia del territorio che costringe a percorsi lunghi e impervi.

Il treno è forse il mezzo più comodo, ma personalmente trovo il tragitto in battello più affascinante. Una soluzione per esempio è quella di arrivare a Portovenere, che non ha una stazione, ma merita la visita, in auto, o in autobus parcheggiando a La Spezia, dove si ha la possibilità di sostare anche gratuitamente, al contrario che a Portovenere, e da lì prendere il battello.

Portovenere

Portovenere

  1. La visita

Solitamente i turisti le visitano in un giorno solo, per questo troverete le Cinque Terre affollatissime, infatti, se ne avete la possibilità l’ideale sarebbe di rimanere almeno una notte, per godersele appieno, ammirare il tramonto sul mare o da scorci nascosti lungo i sentieri.

Le Cinque Terre sono meravigliose, particolari, piene di colori, vive.

Monterosso è la più grande, tanto che sulla spiaggia ci sono diversi stabilimenti balneari dotati di ombrelloni e docce. Rimanere sulla spiaggia fino a tardi e godersi la quiete e il vento dopo l’ora di punta è qualcosa di magico.  Come negli altri borghi anche qui potete perdervi nelle stradine, fra ristoranti, vicoli e ripidissime scalinate in pietra. Per gli amanti dell’architettura e dell’arte, nel centro storico è possibile visitare la Chiesa di San Giovanni Battista, vari altri edifici datati fra il ‘200 e il ‘600,  e lungo la costa la Statua del Gigante, appoggiata ad una roccia e che originariamente sorreggeva un terrazzo a forma di conchiglia, poi irrimediabilmente rovinato durante la II Guerra Mondiale.

Monterosso

Monterosso

A Vernazza, per me la più suggestiva fra le Cinque Terre, arrivati al porto,  una deliziosa piazza vi accoglierà con le sue case coloratissime. Ad una delle estremità troverete arroccato il Castello di Doria con la Torre del Belforte, nella quale è possibile salire per ammirare dall’alto lo spettacolo di questo borgo, dai colori, alla natura, alla Chiesa di Santa Maria d’Antiochia che si trova sull’altro versante.

Vernazza dall'alto della Torre del Belforte

Vernazza dall’alto della Torre del Belforte

Riomaggiore

Riomaggiore

  1. Sentieri

Per coloro che amano la tranquillità, la pace, la natura e soprattutto camminare, le Cinque Terre offrono dei percorsi meravigliosi, tra panorami mozzafiato, paesaggi incontaminati, oliveti e pinete.

Il Sentiero Azzurro connette tutte e cinque le terre ed è lungo all’incirca 12 km, un tempo l’unica via di comunicazione per gli abitanti di questi borghi.

Forse la più famosa escursione è la Via dell’Amore, un sentiero che collega Riomaggiore e Manarola, molto più accessibile del precedente perché percorribile in circa mezzora.

Il più lungo in assoluto, per quelli tosti davvero, il Sentiero del Crinale, che collega Levanto con Portovenere lungo più di 40 km.

Questi sono solo i sentieri principali, infatti essi sono intersecati da decine di percorsi secondari che, a loro volta, si suddividono in due, o perfino tre, cammini alternativi.

Posti magici, dove non vedo l’ora di tornare di nuovo!

8 thoughts on “Le Cinque Terre: emozioni di mille colori

  1. Ti ho scoperta per caso e il tuo piccolo mondo mi piace molto.. In questi giorni di immensa tristezza per le immagini di una Liguria in ginocchio, è bello leggere di ciò che di bello una delle zone più belle di Italia possa offrire..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *