Rijksmuseum: consigli pratici

In un viaggio spesso sono proprio le cose che non ti aspetti a colpirti di più. Ed è proprio quello che è successo a me ad Amsterdam con il Rijksmuseum.

Il Rijksmuseum di Amsterdam è così come lo vediamo adesso dal 1885, ed ospita la più grande collezione di opere fiamminghe della sua età d’oro (1584 – 1702). Aldilà dei famosi e bellissimi quadri che questo museo ospita, quello che mi ha colpito del Rijksmuseum è l’edificio in sé: gli ampi spazi, le vetrate colorate, le volte, gli archi, la maestosità del complesso e non per ultima la meravigliosa biblioteca.

Rijksmuseum Amsterdam

Rijksmuseum interno

Rijksmuseum interni

Come raggiungere il Rijksmuseum

Il Rijksmuseum di Amsterdam si trova in Museumplein/Museumstraat 1 ed è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici della città (fermata Hobbemastraat o Museumplein). Se lo raggiungete a piedi sicuramente non vi potrete sbagliare una volta che intravedete la famosissima scritta “I Amsterdam” piena di persone che ci si arrampicano, il museo è proprio lì davanti.

Il museo apre alle 9, quindi se non volete perdere troppo tempo ed essere abbastanza sicuri di non trovare fila vi consiglio di arrivare un po’ prima dell’orario di apertura.

Biglietto

Il costo del biglietto per il Rijksmuseum è di € 17,50, sia che lo si acquisti sul posto sia che lo si compri online; il vantaggio ovviamente è quello di evitare la fila. Se per visitare Amsterdam avete acquistato la “I Amsterdam city card” esibendola al momento dell’acquisto avrete uno sconto di € 2,50 (tutto fa 😉 ).

La visita

Oltre alla guida multimediale, che potete acquistare al prezzo di € 5, ho trovato molto utili delle sorte di “tovagliette” plastificate che si trovano in ogni sala con la spiegazione di quello che vediamo in ciascuna sala. Sulle tovagliette possiamo leggere la descrizione dei quadri più importanti, con tanto di dettagli sui personaggi rappresentati e sulla tecnica pittorica utilizzata. Può essere un modo più divertente e veloce per avere le informazioni necessarie per capire il museo, senza per forza stare dietro alle spesso troppo lunghe spiegazioni delle audio guide.

Da non perdere

Le opere più famose che il Rijksmuseum di Amsterdam ospita sono: La Ronda di notte di Rembrandt, La lattaia e La lettera d’amore di Vermeer. Da non perdere, secondo me, anche il padiglione asiatico che si trova al piano terra.

La ronda di notte - Rembrandt

La ronda di notte – Rembrandt

La lattaia - Vermeer

La lattaia – Vermeer

Nel padiglione si trovano oggetti, costumi, e fotografie di paesi come Cina, Giappone, Indonesia, India, Vietnam e Thailandia; in particolar modo mi hanno colpito tantissimo foto della Cina dei primi del ‘900.

Rijksmuseum padiglione asiatico

foto cinesi

Come già accennato da non perdere la grandissima biblioteca. Siamo sicuramente in molti ad apprezzare il fascino dei libri, l’odore della carta…qui impazzirete!

Rijksmuseum libreria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *