Praga a colori: il quartiere di Nový Svět

Probabilmente, come per tutte le città mitteleuropee, la prima parola che vi viene in mente per Praga, se non ci siete mai stati, non è “colorata”. Almeno non è così che me la immaginavo io, e a sentire le risposte di amici ai miei racconti nemmeno per loro era così.

Praga invece, se già me la immaginavo romantica e magica, mi ha sorpreso anche con i suoi colori pastello. Certo, di edifici dell’epoca comunista tristi, monotoni e essenziali ce ne sono, ma per me in questa città ha prevalso il colore.

Dagli edifici delle zone più centrali, alle vie più nascoste, alla Basilica di San Giorgio dentro il complesso del castello, alla famosa Via Nerudova, finestrelle e porticine graziose.  Mi sono trovate davvero a dedicare parecchi minuti, se non mezz’ore a fotografare angoli che non avrei mai pensato. Monumenti e piazze sono passati in secondo piano.

via Nerudova Praga

edifici colorati a Praga

In particolar modo vi voglio parlare della zona in cui più mi sono persa, e cioè nel piccolo quartiere di Nový Svět, vicino al Castello e dietro la Loreta.

Nový Svět mappa

Nový Svět è un angolino poco conosciuto e fuori dalle rotte più turistiche di Praga.
Questo piccolo quartiere era abitato dai lavoratori del Castello, oggi è stato restaurato ed è un vero e proprio gioiellino, un’alternativa solitaria all’affollato e turistico Vicolo d’Oro. Casine piccole, basse e pittoresche, colori, stradine strette e acciottolate, pochissima gente se no nessuno e anche un grazioso bar.
Al n. 1 di Via Kapucinska trovate anche la casa di Tycho Brahe, astronomo e amico/collega di Keplero, che qui è ricordato con una targa.

Curiosi di vedere questo delizioso quartiere? Allora vi lascio con qualche foto.

Nový-Svět

casine-Nový-Svět

finestrella-Nový-Svět

Kapucinska-Nový-Svět

porticina-Nový-Svět

via Kapucinska, Nový Svět

il quartiere di Nový Svět

Che ne dite, non vi viene voglia di andare a Praga e esplorare questo angolino? 😉

L’itinerario completo dei miei 4 giorni a Praga lo trovate su Travel365.

28 thoughts on “Praga a colori: il quartiere di Nový Svět

  1. Ciao ! Conosco molto bene Praga ( ci sono stata almeno 4/5 volte e per minimo 5 giorni a volta e ancora non ho visto tutto, è la mia città del cuore, ci vivrei..) e Novy Svèt non è che non è conosciuto, anzi è molto nominata quella via ( è una via, non un quartiere, il quartiere è sempre quello di Hradcany (in italiano del Castello) ) è che appunto chi ci va passa, si ferma 1 minuto e prosegue quiandi è praticamente impossibile trovare masse di gente, perchè non ci sono chiese o monumeti da visitare 😉 . Se volete trovare un quartiere simile,non perdete la zona accanto all’isola di Kampa, da cui si accede tramite la scalinata che è proprio all’inizio di Karluv Most, si attraversa Kampa e ci si porta sulla destra.. oppure la zona che è verso il Monastero di S. Agnese ( Aneszka) che è diciamo dietro Josefov, il quartiere ebraico. Non dimenticate di visitare anche il monastero, con un museo incredibile. Stessa cosa il monastero di Strahov, con la sala Teologica e la Biblioteca, dove sono state anche girate scene per il film La leggenda degli uomini straordinari, con Sean Connery. Eccezionale, non perdetelo assolutamente. Come anche il santuario di Loreto ( Loreta in ceco), dove si può vedere il tesoro, con il “Sole di Praga”, un ostensorio con oltre 7 mila diamanti e altre meraviglie. Andate anche alla Chiesa di Tyn, alle Sinagoghe, specie quella Vecchio Nuova, col vecchio cimitero ebraico e quella di Gerusalemme, che è circa vicino a Piazza Venceslao. E assolutamente da non perdere Vysehrad, con la cattedrale dei S. Pietro e Paolo e il cimitero monumentale, con le tome di Smetana, Dvorak e altri.. e la rotonda di S. Martino, stupendo esempio di arte Romanica. Mi fermo, altrimenti esagero, su S. Vito ce ne sarebbe da parlare per ore 🙂 Grazie dell’attenzione!

    1. Ciao! Grazie di tutti i preziosi suggerimenti..ho visitato diverse cose tra quelle che hai citato, ma purtroppo con soli 4 giorni non sono riuscita a far tutto. Infatti mi dispiace tantissimo non esser riuscita a visitare la biblioteca del monastero di Strahov. Comunque riguardo “strada/quartiere”, anche io ero più propensa per la prima ma poi ho trovato informazioni che citavano anche la zona come quartiere e volendo intendere anche alcune viuzze circostanti ho preferito indicarlo come quartiere che come semplice strada 🙂

  2. Praga è incantevole, in ogni stagione. Anch’io adoro “perdermi” un po’ nei luoghi che visito, mollare le cartine e gli itinerari più battuti. E’ sempre un’ottima idea! Grazie 😉

  3. Non sono mai stata a Praga e nella mia mente la immaginavo anche io triste. Poi ho sentito tanti racconti di chi ci è stato recentemente è ho visto le tue foto. Hai catturato tanti colori. Diversa da come me la immaginavo… 🙂

    1. A me aveva sempre affascinato, ma anche a me trasmetteva un po’ quella sensazione di grigio. Felice di essermi ricreduta!

  4. Che bello Sara, mi hai riportato indietro al mio meraviglioso viaggio a Praga di un anno fa, di cui non ho ancora scritto niente perché i pensieri e le emozioni e le informazioni su quella città sono talmente tante che non so da dove iniziare! In questo piccolo quartiere dietro il Santuario ci ho fatto solo un salto ed effettivamente è piaciuto molto anche a me 🙂

    1. Davvero, anche quando sono capitata io non c’era nessuno. Chi mi ha visto dalle finestre a fare foto mi avranno preso per pazza XD

  5. No, anche io credevo non lo fosse! Poi l’ho visitata, sotto Natale, e ho cambiato idea.
    Oraga città splendida, regala scorci carinissimi. Poi quei tetti rossi.. 🙂

    1. Grazie!!! Si sarò stata tipo mezz’ora in quella viuzza, e poi non passa nessuno quindi puoi scattare quanto vuoi senza gente in mezzo.
      Ok, allora sono solo io che non mi immaginavo Praga colorata :/ ahahah

  6. Adoro questi colori e le porticine, le finestre, le tende che si vedono attraverso i vetri.. Wow! Viene tanta voglia di andarci 🙂
    snoopandsparkle.blogspot.it

  7. Non mi chiedere perché, ma invece nella mia mente Praga era super colorata! Forse perché l’associo istintivamente alla vicina Polonia dove molte grandi città hanno case e palazzi storici di mille colori… sono contenta di sapere che quindi sia così davvero 🙂 spero di poterci andare presto!

    Un abbraccio

    1. Ti auguro di andarci presto, se ti sono piaciute alcune città polacche sicuramente ti innamorerai anche di Praga 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *